Home Link Site Map Feedback Search
Italiano
 
    Profile Services Conferences Publications News Case law Recruiting Contacts Reserved Area  
   
PatentsUnfair CompetitionCopyrightDomain namesTrademarksDesigns and Models

·CASE LAW

Tribunale di Milano, 10 February 1997

Poiché possiede un’immediata industrialità alla portata del tecnico del ramo quanto all’utilizzazione in analisi immunologiche se non anche in vaccini, l’individuazione della struttura del virus HCV è validamente brevettabile.
Stante la riserva contenuta nell’ultima parte del secondo comma dell’art. 13, legge invenzioni a favore dei procedimenti e prodotti conseguenziali di natura microbiologica, e poiché non sembrano esserci dubbi sull’inserimento dei microrganismi ed in particolare dei virus tra i prodotti microbiologici, non sussistono reali ostacoli logico-giuridici alla brevettazione del prodotto virale.
Un brevetto biotecnologico che descrive e rivendica quale determinante antigenico una sequenza contigua di almeno 10 amminoacidi compresa in poliproteina codificata da HCV identificata con un’omologia di almeno il 40% della sequenza di 859 amminoacidi illustrati nella fig. 14 del brevetto stesso è valido quanto alla sufficienza della descrizione del trovato anche se la semplice omologia del 40% potrebbe non essere sufficiente per affermare l’appartenenza della proteina al ceppo virale del HCV: ciò da cui può dipendere l’ambito di validità e di tutela delle rivendicazioni.
La brevettabilità della scoperta scientifica di diretta applicazione industriale implica che il requisito dell’attività inventiva debba essere riferito all’individuazione della scoperta stessa, l’applicazione industriale essendo per definizione, nel caso considerato, automatica ovvero tale comunque da richiedere l’utilizzazione di dispositivi già noti o alla portata del tecnico del ramo.
Se un’invenzione è stata realizzata utilizzando le informazioni di un ricercatore di un istituto pubblico di ricerca e non è stato provato che tali informazioni appartengano allo stato della tecnica, il requisito dell’attività inventiva ai fini del giudizio sulla validità del brevetto deve essere condotto non tenendo conto delle informazioni suddette.
Non sussiste il fumus boni iuris della nullità di un brevetto europeo designante l’Italia in relazione alla frazione italiana su di un’invenzione che si assume realizzata in tutto o in parte da un ricercatore americano che se ne attribuisce la paternità, se tale ricercatore non è rimasto inerte ma ha rivendicato il brevetto negli USA e se la sua domanda di rivendicazione è stata respinta sulla base di un accordo di transazione stipulato dopo il deposito del brevetto nel quale il ricercatore stesso abbia rinunciato al suo diritto di brevettazione a favore di chi ha effettuato il deposito.
Benché la teoria dell’equivalenza e della contraffazione parziale nel campo chimico e biotecnologico debbano essere applicate non già negando qualsiasi possibilità di equivalenza ma considerando con rigore maggiore che negli altri campi tecnologici il rapporto intercorrente fra la struttura del composto e la sua funzione, sussiste la contraffazione per equivalente del brevetto se viene utilizzata, ai fini della fabbricazione di un kit immunodiagnostico, una sequenza polipeptidica strutturalmente diversa da quella descritta e rivendicata dal brevetto senza che sia data la prova di rilevanti differenze funzionali e senza apprezzabili allegazioni tecniche in tal senso.
Dovendosi inibire in via cautelare la fabbricazione e la vendita di kit immunodiagnostici il provvedimento non può essere limitato ai prodotti destinati alla vendita nel mercato nazionale e neppure a quella specifica parte dei kit contenente i polipeptidi descritti e rivendicati nel brevetto.
Ordinato il sequestro di kit immunodiagnostici contro l’epatite C ne va esclusa l’esecuzione presso gli ospedali ed in generale presso pubbliche strutture di ricovero e cura per intuitive esigenze di tutela dei diritti fondamentali di terzi estranei alla controversia e per il buon andamento delle strutture sanitarie.

<< Back



Patents
Trademarks
Designs and Models
Searches
Legal actions
Trade secret
Contracts
Copyright
Domain names